Modi e mode del farsi madri

Neo mamme a confronto sugli aspetti culturali di nascita e maternità

Il ciclo di incontri online dedicato alle neo-mamme nasce per offrire alle donne degli strumenti critici per affrontare le sfide della neogenitorialità. Un corso unico nel suo genere che vuole rivelare come gli aspetti sociali e culturali influenzino l’esperienza del divenire madre.

Il ciclo di incontri unisce teoria antropologica e danzamovimentoterapia, lasciando spazio al dialogo e al confronto, quanto mai necessario in questi tempi in cui la socialità è limitata a causa del covid. Il corso vuole infatti creare uno spazio sociale di riconoscimento reciproco per donne che stanno vivendo in questo momento l’esperienza costitutiva del „farsi madri“.

I 5 incontri da 45 minuti ciascuno sono rivolti alle neo mamme idealmente con bimbi fino ai 12 mesi circa. Non serve alcuna preparazione pregressa ed è possibile partecipare anche con i neonati

  • Il primo incontro sarà dedicato alla presentazione del corso e dei suoi docenti, nonché del gruppo stesso. 
  • Il secondo incontro verrà dedicato agli aspetti culturali di pre-parto e parto. Nessun momento della vita di un essere umano sfugge alla presa della cultura, tantomeno l’ingresso di un nuovo membro nella comunità, che è al contrario un passaggio altamente “culturalizzato”. Partiremo dalla definizione di natura/cultura per poi  affrontare il tema della medicalizzazione dell’esperienza dell’attesa e venuta al mondo di un figlio. Rifletteremo insieme su cosa significhino e come vengono declinati nella nostra cultura odierna termini come cura, parto naturale e come vengono proposti questi temi nei corsi pre-parto e poi vissuti nella pratica.
  • Il terzo incontro verrà focalizzato invece sull’esperienza neogenitoriale. Ci districheremo tra i vari modi e le mode dell’essere genitori, facendo riferimento ancora una volta alla cultura medico-scientifica odierna e al suo influsso, ma riflettendo anche sui diversi modelli di riferimento per le diverse generazioni (confronto/scontro tra nonne e madri). Parleremo infine di ruoli di genere e delle aspettative sociali a cui la madre è soggetta.
  • Nel quarto incontro si svolgerà una sessione di danzamovimentoterapia: si darà spazio ad un linguaggio espressivo e relazionale corporeo, stimolando la propriocezione attraverso la relazione col bambino e con le altre mamme. Dedicheremo questo momento al benessere in uno spazio protetto e libero dal giudizio restituendo protagonismo al corpo tramite un approccio non standardizzato e non prescrittivo che liberi creatività.
  • Si concluderà il ciclo con una sessione dialogica dedicata ai bilanci dell’esperienza.

Se ti sei chiesta se esistono diversi modelli di essere madri, se hai percepito almeno una volta le pressioni sociali dell’essere mamma e sei interessata a comprendere quali sono le influenze culturali che la nostra società esercita sull’essere madri oggi iscriviti al corso.


Chi siamo

Aurora Lo Bue

Danzamovimentoterapeuta Espressivo-Relazionale® in libera professione, danzatrice e antropologa culturale, si occupa di ricerca, docenza e formazione nell’ambito dell’antropologia medica, del corpo e della salute. Collabora con l’Università di Torino per gli insegnamenti di Antropologia culturale e medica e Medical Humanities, con la Scuola di Musicoterapia Isoinsieme in qualità di danzaterapeuta e docente di antropologia, con l’ASOMI (Accademia di Osteopatia) in qualità di docente di antropologia clinica. Conduce attività di danzaterapia aperte alla cittadinanza per la promozione del benessere e della prevenzione primaria. Con organizzazioni del pubblico e del privato sociale (Cooperative sociali, ASL) conduce attività di danzaterapia in favore di soggetti vulnerabili e gruppi clinici, in particolare nell’ambito della pluridisabilità e delle dipendenze patologiche. E’ socia ANPIA (Associazione nazionale professionale italiana di antropologia) e ARTE (Associazione professionale Arti Terapie).

Eleonora Spina

Laureata in Antropologia Culturale ed Etnologia presso l’ateneo torinese con una ricerca sulla violenza domestica e politica ai danni delle donne di origine andina delle periferie di Lima. Nel 2012, nell’ambito del “Master dei Talenti Neolaureati” della Fondazione CRT, collabora con l’ONG Comitato Collaborazione Medica, prendendo parte un progetto per la promozione materno-infantile in Kenya. Tornata in Italia, si specializza in “Mediazione Entoclinica”, presso il Centro Studi Sagara di Pisa, diretto dal Prof. Piero Coppo. Nel 2014, per la “Saint-Lawrence Foudation” si reca in Sierra Leone, dove svolge una ricerca sul tema del sincretismo religioso e della cura tradizionale delle memorie traumatiche. Tornata in Italia, si occupa prioritariamente di migrazione lavorando nell’ambito dell’accoglienza a richiedenti protezione internazionale nelle province di Biella e Vercelli e nel 2015 contribuisce alla formazione del Gruppo Interdipartimentale Transculturale dell’ASL di Biella, di cui fa parte in qualità di antropologa culturale e mediatrice etnoclinica. È segretario dal 2013 dell’APS “ramodoro”, con la quale ha svolto diverse formazioni sui temi dell’antropologia medica e dell’etnopsichiatria.

Elisa Grandi 

Dopo una laurea in antropologia culturale conseguita a Torino e un MBA in economia sociale conseguito in Spagna, si trasferisce a Monaco di Baviera dove vive e lavora dal 2016 e dove è diventata mamma. Membra fondatrice di ramodoro per cui segue la comunicazione online.

Iscrizioni

45 € comprensivo della quota associativa 2021.
Le iscrizioni sono aperte dal 14 febbraio fino al 1 marzo compreso.

Hai domande?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: